Centro posturale e discipline olistiche

+39 331 4141626 margasati@gmail.com

Costellazioni familiari

Le Costellazioni Familiari sono un metodo ideato da Bert Hellinger, filosofo, teologo e psicoterapeuta tedesco, il quale sostiene sia imprescindibile, per comprendere il disagio di un individuo, avere uno “sguardo sistemico”.

Ognuno di noi proviene da una famiglia della quale non porta con sé solo i geni bensì anche le storie, le credenze e i traumi,  così come la forza e le risorse. Tutto questo si manifesta in maniera inconsapevole sottoforma di dinamiche spesso “invisibili” che condizionano la nostra vita, i nostri comportamenti e sentimenti. Le varie difficoltà nel rapporto di coppia, con i figli, nella professione, malattie e felicità mancante sono spesso conseguenze di queste dinamiche nascoste.

Il metodo delle Costellazioni ci offre una opportunità di portare alla luce questi blocchi inconsci che non ci permettono di vivere in maniera autentica.

Come dice la dott.ssa Sujey Aleman, costellatrice di fama internazionale, “noi esseri umani non siamo molto originali, tendiamo a ripetere inconsapevolmente le storie della famiglia”, l’obiettivo del costellatore diventa quindi quello di accompagnare la persona da essere ciecamente al servizio della sua storia familiare ad essere consapevolmente padrona del suo destino personale.

L’obiettivo della terapia della Costellazioni Familiari è quello di offrire uno spazio sicuro, confortevole e contenitivo, dove le persone possano vivere un processo terapeutico breve nel quale acquisire una comprensione profonda delle proprie sofferenze, mobilitando nuove risorse per affrontare la vita.

 

Le Costellazioni si possono realizzare in incontri di gruppo o in sedute individuali. E’ una forma di terapia breve e non richiede incontri continuativi, anche in un singolo incontro è possibile un grande arricchimento.

Negli incontri di gruppo, chi desidera porta un tema su cui vuole lavorare (il rapporto con i figli, con il partner, con i genitori, con il lavoro, con i soldi, con la salute…), e dopo una breve intervista iniziale sulla situazione attuale e sulla storia della famiglia, si chiede alla persona di scegliere nel gruppo di presenti dei rappresentanti della sua famiglia da mettere nel campo. Ai rappresentanti viene chiesto di riportare le sensazioni fisiche che sentono lì dove sono stati collocanti dal costellante (la persona che sta lavorando su di sé) e questo gli dà una occasione unica: guardare la sua vita e le dinamiche che mette in atto dal di fuori, come in un film, potendo osservare dove si è bloccato inconsciamente e cosa sta ripetendo della storia della sua famiglia.  Dal lavoro nel gruppo beneficiano tutti i partecipanti perché le storie e l’amore che ci lega alla famiglia ci accomunano tutti nel profondo.

giada iodice costellazioni familiari centro marga sati acquaviva foto2bis

Il  lavoro in sedute individuali avviene allo stesso modo, attraverso l’uso di figure che permettono alla persona di avere una immagine della posizione che assume nella vita e nella sua famiglia. Spesso viviamo le relazioni in maniera disordinata, assumendo ruoli che non ci appartengono, avendo aspettative sugli altri che puntualmente ci lasciano delusi.

Diventando consapevoli delle dinamiche che mettiamo in atto e del “disordine” nel quale viviamo è possibile ridurre la nostre sofferenza e scegliere come vivere le relazioni in maniera più autentica.

giada iodice costellazioni familiari centro marga sati acquaviva foto3

 “La vita la possiamo cogliere solo onorando e rispettando coloro che l’hanno trasmessa. Le immense forze guaritrici delle origini sono uno straordinario impulso per la nostra vita presente”. (dalla Prefazione a “I due volti dell’amore” di B. Hellinger).